Comunicare il terrore

Paris

Proviamo a capire, leggiamo giornali, cerchiamo notizie online. C’è chi si stringe in un abbraccio solidale, chi alimenta polemiche, chi predica populismo, chi parla di guerra santa, chi cambia la foto di Facebook col tricolore francese, chi ha già iniziato la campagna elettorale sui corpi ancora caldi e chi “bastardi islamici vi ammazzerei tutti”. Ecco, nonostante tutto, non riusciamo a capire com’è che funziona il mondo.

Perché durante l’attacco a Parigi i terroristi non hanno colpito il Parlamento, il Palazzo dell’Eliseo, l’ambasciata o qualsiasi altro simbolo politico? No, hanno puntato su teatri, ristoranti, stadi, strade. Con feroce e disarmante follia. Luoghi comuni della nostra quotidianità, luoghi che frequentiamo sempre. E ancora le Torri Gemelle nel 2001, Gerusalemme bersagliata dal kamikaze palestinese su un autobus nel 2002, le bombe nella metropolitana di Londra nel 2005, la sparatoria nella sede di Charlie Hebdo a gennaio. E tanti altri esempi.

E allora il messaggio che stanno veicolando è chiaro: non potete stare tranquilli in nessun posto, dovete essere terrorizzati anche quando andate a lavoro o a fare la spesa, dovete avere paura di camminare per strada, di prendere un mezzo pubblico, dovete avere paura di andare a cena fuori con gli amici. Insomma, dovete avere paura. Sempre. Costantemente.

E, tutti d’accordo, non si può vivere con la paura. Ed è proprio l’angoscia che ci porta ad odiare il prossimo, a guardare male chi apparentemente è diverso da noi. La paura alimenta l’odio. E lo scopo dei terroristi è proprio questo, farci odiare l’un l’altro.

Allora possiamo passare tutto il resto della nostra vita ad amare o ad odiare il prossimo. È così, è una questione di scelta. E spetta solo a noi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...